martedì 3 ottobre 2017

Halloween: dolcetto o scherzetto?

Iniziamo da una curiosità: perchè la notte di Halloween i più piccoli suonano il campanello alle case chiedendo "dolcetto o scherzetto?" a chi apre loro la porta?
Ecco, tutto nasce dalla tradizione irlandese di lasciare cibo e latte fuori dalla porta di casa la notte del 31 ottobre, in modo che gli spiriti passando potessero rifocillarsi senza fare dispetti agli abitanti della casa. Ma c'è anche chi fa risalire l'usanza del "dolcetto o scherzetto?" al Medioevo: i mendicanti bussavano alle porte per chiedere aiuti per trascorrere l'inverno e a chi non offriva loro niente riceveva in cambio auguri di cattiva sorte (per dirla in modo carino).



Comunque, su questo tema ho ideato questi stimpatici bigliettini. L'idea è: preparate un barattolo a tema e inserite i vari bigliettini all'interno.
Oppure, meglio ancora: preparate tanti pacchettini e al suo interno inserite una caramella (per la scritta Dolcetto, ovviamente) e pensate ad un'alternativa per lo Scherzetto!
I bigliettini una volta piegati sembreranno tutti uguali... ma celano delle sorprese. Otterrete un dolcetto od uno scherzetto? Pescatene uno e... incrociate le dita!


Questo barattolo potete utilizzarlo per la vostra festa di Halloween, posizionandolo sul tavolo del buffet o subito all'ingresso in modo che sia a disposizione degli invitati alla festa... oppure come regalo di ringraziamento a fine serata: chi sarà più fortunato riceverà un dolcetto... altrimenti si beccherà uno scherzetto!



Alla prossima creazione hallowinosa 👻

Kriby